domenica 1 febbraio 2009

Giornalista Giocoliere

Per diventare dei buoni giornalisti occorre stupire, aggredire e sconvolgere.
Partiamo con un pratico esempio.
Da La Stampa.it di oggi: Stupro di Guidonia, due ai domiciliari. Subito sotto: Violentata dal branco nel Cosentino. Analizziamo bene.
"Stupro di Guidonia": questo è il nome della serie. (Come dire Dr.House, Lost o Csi Miami).
"Due ai domiciliari": questo è il titolo della puntata.
“Violentata dal branco nel Cosentino”: è il titolo di un altro articolo che viene messo sotto il precedente per caricare la tensione e spingere l’utente a cliccare. “Violentata DAL BRANCO” …sentite com’è roboante?
Infatti mi coinvolge e per l’appunto clicco sul secondo.
I carabinieri di Cassano allo Jonio (alt! Mi fermo di già. Notate il nome del paesello. Nessuno lo conosce ma i giornalisti lo ripetono in continuazione. Per rendercelo familiare. Tornando alle serie Tv, prendiamo i Soprano: non sono di New York ma del New Jersey. Dalla seconda serie diventa solamente “il Jersey”)
…hanno fermato cinque persone di nazionalità romena (molto molto importante. Queste sono le basi. Perché ragazzi se non capite questo... Occorre sempre sottolineare la provenienza in caso di brutta azione. In particolare se si tratta di romeni, africani e albanesi)
con l’accusa di violenza sessuale di gruppo nei confronti di una loro connazionale (eccolo. CONNAZIONALE. Anche lei, peraltro povera vittima, è un’immigrata. Un essere inferiore - un po’come si diceva in altri termini di Pino Scotto – In pratica il messaggio tra le righe è: “ Solito discorso cari lettori, 5 rumeni dimm… violentano una rumena dimm… i soliti casini tra di loro”)
La donna ha denunciato in caserma l’episodio, fornendo la descrizione dei cinque braccianti agricoli (CINQUE BRACCIANTI AGRICOLI? Sempre più esseri inferiori. Ora anche bifolchi. Romeni… e contadini per di più).
…che hanno abusato di lei a turno nella sua abitazione. (A TURNO. Il giornalista vuole farti immaginare la scena. Stupire, aggredire e sconvolgere)
…Il fatto è accaduto nella zona della stazione di Sibari dove vive una folta colonia di romeni. (Quindi state alla larga dalla stazione di Sibari, uomo avvisato mezzo salvato. Notare il termine COLONIA! Ci stanno colonizzando!)
…La donna, anche lei bracciante agricola, (anche lei una capra)
…sposata e madre di un bimbo che attualmente è in Romania (notare invece il candore di questo passaggio - una donna che si stacca dal proprio BIMBO, che razza di madre è? E poi… quel povero bimbo… se pensiamo che è ignaro di ciò che è accaduto alla madre…)
…accompagnata dal marito in caserma, ha dato delle indicazioni precise ai carabinieri anche su particolari tatuaggi (romeni, contadini… e pure coi tatuaggi!)
… che hanno trovato riscontro nel corso delle verifiche effettuate nei confronti dei cinque romeni. […] (Di certo può solo far bene ripetere che non sono uomini, pervertiti e bastardi ma che sono invasori e immigrati dimm…).
Alla prossima lezione!

5 commenti:

Ismaele ha detto...

Post illuminante.
Il "Corsera", non è da meno: "NUOVO STUPRO DI GRUPPO: ARRESTATI CINQUE ROMENI".
Quasi che si trattasse di un nuovo gioco.
E ancora: "In cinque l'hanno stuprata(...)come a Guidonia, i violentatori sono romeni.
La vittima però (meno male?) non è italiana, ma una loro connazionale ventunenne.(...)I 5 sono finiti in carcere perché traditi da tatuaggi sulle braccia.

Buona domenica!

P.S. Grazie per le belle parole. Non contraccambio per evitare involontarie forme di piaggeria.

ester ha detto...

certo che queste pubblicazioni giornalistiche (ma anche i tg non sono da meno)non hanno altro argomento in questi giorni? è quello che mi chiedo da donna, in primis. cioè lo stupro è l'argomento d'inizio anno, come i cani che aggrediscono le persone durante l'estete? ma tutto il resto del 2009 qualcuno ricorderà quotidianamente quante donne subiscono violenza fuori e dentro le mura di casa o ce ne dimenticheremo perchè sarà ora di un'altra trovata per fare ascolto? chissà... Poi mi disgutusta pensare che tutte queste vittime non possano trovare un po' di pace (ovviamente se fosse possibile), ma siano obbligate a sentire i loro drammi commentati da chiunque e senza alcun riguardo al loro stato emotivo. Perchè devono essere intervistate? per l'odiences? E per concludere, davvero, che differenza c'è se ad abusare di una Donna è un contadino immigrato o un alto dirigente italiano?

Gianluca Bellassai ha detto...

per ismaele: grazie a te. credo che l'informazione vera ormai si possa trovare solo attraverso i canali alternativi. "la vittima però non è italiana" ...viene quasi da ridere (per non piangere)! è chiaro che le bandiere hanno più peso dell'essere umano. evviva l'europa unita.
per ester: è vero, in estate sarà tutto rimosso, sicuro. perchè sarà l'ora dell'ecstacy. O dei pittbull. forse ho dimenticato un termine nel post... SPETTACOLARIZZAZIONE.

AmosGitai ha detto...

Grazie per le tue belle parole... invidio tanto la tua laurea!!!

ester ha detto...

volevo solo aggiungere che come avevo detto (e non sono un'indovina) da qualche giorno a questa parte non si parla più di stupri e qualcuno vorrebbe farmi credere che nessuna donna abbia subito violenza? magari fosse così facile... semplicemente si specula sul caso della povera Eluana Englaro.